Riassunto Olimpiadi 2012 (medaglie italiane)

(IRIS PRESS) ROMA 6 AGO – Il medagliere dell’Italia si colora di oro grazie all’impresa del fioretto maschile. E’ il sesto della spedizione azzurra ai Giochi Olimpici di Londra 2012. Per un totale di quattordici medaglie.

Ecco le storie dei nostri connazionali, protagonisti nello sport mondiale, attraverso i lanci della nostra agenzia di stampa Iris Press pubblicati in tempo reali (clicca sulle discipline per accedere).

Medaglie d’oro: 6

Tiro con l’arco, prova a squadre. Una partenza sprint ai Giochi Olimpici di Londra per la comitiva azzurra che nel primo giorno ufficiale di gare, il 28 luglio, si porta a casa subito due medaglie d’oro, bellissime per come sono arrivate. La prima arriva dal tiro con l’arco con il trio Michele Frangilli, MarcoGaliazzo e Mauro Nespoli che hanno trionfato dopo un testa a testa al cardiopalma con gli Stati Uniti, battuti 219-218.

Scherma, fioretto individuale femminile. Un trionfo, con un podio tutto azzurro che resterà nella storia sport italiano. Il 28 luglio Elisa Di Francisca vince l’oro battendo la compagna di squadra Arianna Errigo in finale. Con loro, con il bronzo al collo, l’eterna Valentina Vezzali.

Canoa, K1 Slalom. Molmenti d’oro, così hanno titolato la maggior parte dei giornali giocando sul nome del nuovo eroe azzurro. Il 1 agosto Daniele Molmenti ha sorpreso tutti con la sua grinta e la sua positività, vincendo una medaglia magnifica nelle acqua inglesi con la sua canoa rossa. Una rimonta dal terzo posto vissuta sul filo dei secondi.

Scherma, fioretto a squadre femminile. Valentina Vezzali, Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Ilaria Salvatori sono campionesse olimpiche del fioretto a squadre. Un Dream team senza precedenti per la scherma mondiale, capace di stravincere contro tutte le avversarie, comprese le russe in finale. Vezzali donna dei record con 6 ori e 9 medaglie in carriera.

Tiro a volo, trap. Un oro dedicato ai terremotati dell’Emilia, la terra di Jessica Rossi, medaglia d’oro con record del mondo nel trap. Sfiorata la perfezione per la ventenne azzurra che ha colpito 99 piattelli su 100.

Scherma, fioretto a squadre maschileArriva ancora dalla scherma la medaglia d’oro, la sesta di questa avventura azzurra a Londra. Ci pensano Andrea Baldini, Andrea Cassarà, Giorgio Avola e Valerio Aspromonte, protagonisti della cavalcata nel fioretto a squadre.

Medaglie d’argento: 5

Tiro a segno, pistola 10m. E’ la prima medaglia azzurra a Londra 2012 e la conquista il 28 luglio Luca Tesconi. con 685.8 punti è arrivato dietro al coreano Jongoh Jin, già argento a Pechino 2008.

Scherma, fioretto individuale femminile. Fa parte del podio tutto azzurro del 28 luglio Arianna Errigo, che ha chiuso seconda sconfitta dalla compagna Elisa Di Francisca dopo aver battuto la campionessa Valentina Vezzali.

Scherma. sciabola individuale maschile. Il 29 luglio Diego Occhiuzzi non è riuscito a conquistare l’oro sconfitto dal forte ungherese Szilaghyi. Un argento comunque meritato per il napoletano, autore di fantastiche rimonte nei turni precedenti.

Tiro a segno, carabina 10m. Genuino e semplice, Niccolo Campriani ha conquistato il cuore degli italiani, il 30 luglio, con uno splendido argento, che sarebbe potuto essere oro se non avesse sbagliato il penultimo tiro. Una gara di nervi contro il romeno Moldoveanu, che ha vinto di pochissimo.

Canottaggio, 2 di coppia. Un argento che sa di vittoria e di rivincita. Il 2 agosto Romano Battisti e Alessio Sartori si sono tolti un bel sassolino dalla scarpa non appena conquistato il secondo posto nel 2 di coppia. Parole di fuoco su chi non aveva riposto grande fiducia in questa coppia di atleti laziali.

Medaglie di bronzo: 3

Scherma, fioretto individuale femminile. La sua finale per il bronzo, il 28 luglio, rappresenta la carriera di Valentina Vezzali: voglia di vincere ad ogni costo, grinta e forza di volontà. Una rimonta fantastica sulla coreana Nam, con due stoccate in 5 secondi.

Judo, cat. 52 kg. Rosalba Forciniti, prima calabrese a vincere una medaglia olimpica. Il suo bronzo vale un oro.

Scherma, sciabola a squadre maschile. Un inizio difficile, un Montano in condizioni fisiche precarie, l’esordio di Luigi Samele. Contro la Russia le incognite erano molte, ma l’orgoglio del trio azzurro, completato da Diego Occhiuzzi, ha avuto la meglio per la medaglia di bronzo.

Annunci

Pubblicato il 6 agosto 2012, in 5) SPORT con tag , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Scrivi un Commento..

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: